MANGANELLATI,DENUNCIATI,CRIMINALIZZATI.

12 07 2010

Spiccate denunce nei confonti di due partecipanti alla manifestazione a Roma del 7 Luglio.Si tratta di E.M. 39 anni(promotore) e di G.C. 26 anni, romano. Nei filmati del simpatico omino della Digos che ci riprendeva dalla camionetta risulterebbero altri 22 romani appartenenti a centri sociali.

Procedendo con ordine:

– i denunciati sarebbero colpevoli di aver spinto contro gli scudi all’imbocco di via del Corso. ‘sti scostumati.

– per di più sarebbero pure romani. st’infiltrati.

– quindi non sarebbero nemmeno terremotati. ‘sti sculati.

– e, ciliegina sulla torta, non sono loro ad essere stati manganellati. ‘ sti impuniti.

E gli aquilani manganellati? Sono solo degli strumentalizzati. Ah, e visto che ci state: PURE INGRATI.

Vanno solo criminalizzati.

——————————————-

Ad onor del vero, ecco chi spingeva contro chi.

foto tratta da http://www.6aprile.it. Grazie a Barbara Ghini per la segnalazione.

Grazie particolare ad Elisa Cerasoli, giornalista aquilana che me l’ha fatto sapere e mi ha consentito di scriverlo subito.

Share

Annunci

Azioni

Information

31 responses

12 07 2010
Francesca

Federico, non capisco, li hanno denunciati perchè spingevano contro gli scudi delle forze dell’ordine e non erano dell’Aquila? O.o forse mi sfugge qualcosa…

Mi piace

12 07 2010
Francesca

ok, come nn detto…ho letto le accuse…adesso è più chiaro. scusa.

Mi piace

12 07 2010
Emiliano

..che altro bisogna fare per far capire che ormai il regime del Signore dei Serpenti è nella sua fase di pieno potere…?
La gente è lobotomizzata..la Propaganda 2 è perfettamente riuscita..vedere i dieversi articoli dello statuto…

Mi piace

12 07 2010
Fra

Ma la vogliamo finire???Sono bravi tutti a prendere una foto dal lato della polizia…ma vogliamo parlare di chi ha davvero cominciato a spingere e a forzare un posto di blocco?Cercate di essere obiettivi…volete prendervela con il governo che non vi aiuta?Ok…ma di certo stavolta ve la prendete con le persone sbagliate!!!

Mi piace

12 07 2010
Federico

Cara Fra, comincia ad avere il coraggio d’usare il tuo vero nome, e metti un’indirizzo mail. poi ne riparliamo.

Mi piace

12 07 2010
Fra

Fra è semplice un diminutivo del mio nome…e non hai bisogno del mio indirizzo mail per parlare…o devo pensare che tu non abbia davvero niente da dire…

Mi piace

12 07 2010
Federico

Oh, no, io di cose da dire ne ho. Preferisco quelli che non si trincerano dietro l’anonimato.
E quindi, secondo te, la Polizia picchia perché accusa di aver “spinto contro gli scudi” di sua spontanea volontà?
Chi abbia spinto chi è sotto gli occhi di tutti.
Certo, anche i manifestanti hanno spinto. Ma non hanno manganellato.
Ci trovi qualcosa che non ti va bene in questa affermazione?
Io non sono incline alla criminalizzazione di Polizia e forze dell’ordine in generale. Anzi. So anche distinguere esecutori e capi che ordinano di eseguire. Ma nessuno gli ha ordinato di guardarci con quel disprezzo. E solo standoci, lo potevi vedere. Io c’ero e l’ho visto.
Adesso basta con la favoletta dei servitori dello Stato. Ci hanno picchiati e poi mezz’ora più tardi ci hanno fatti passare.

Mi piace

12 07 2010
cristina barberis

Non è che a noi piaccia essere al centro dei riflettori, anzi, credo che ne faremmo volentieri a meno, specie perchè siamo sempre sotto la luce dei riflettori perchè non ci ascoltano, ci prendono in giro e adesso ci manganellano. Dire che quella foto è messa ad uso strumentale per passare da martiri è davvero voler mettere acqua bollente su una scottatura. Siamo noi, io parlo per me, ovvio, a poter dire: ma la vogliamo finire? Perchè c’è chi ascolta onestamente quel che abbiamo da dire e c’è chi invece non vuol sapere e si è rotto le balle “uffa, ancora questi, ma che vogliono…ingrati!!”.
Siccome dopo 15 mesi di questa vita sono abbastanza stufa, offro un tour organizzato, a mie spese, per la visita della vera L’Aquila. A chiunque crede che Aquilano sia leggibile come martire strumentale, io sono qui.
Adesso basta lo dico io. Basta davvero.

Mi piace

12 07 2010
ivana

appena ritrovo la foto in cui un poliziotto stringeva il manganello con le due mani, di fronte una manifestante che conosco perchè partecipa sempre, con un ghigno minaccioso che fa impressione, la pubblico!

Mi piace

12 07 2010
eva

certo che è incredibile, ma anche se per ipotesi avessero spinto, ma è il caso di spaccargli la testa? e se hanno spinto avevano i loro validissimi motivi no? ricordo le manifestazioni degli anni settanta e ricordo benissimo le facce dei celerini e le loro botte e senza motivo…

Mi piace

12 07 2010
Raffaella C.

io invece sto ancora aspettando di capire perchè per una manifestazione PACIFICA di terremotati si debba mandare la Polizia in tenuta anti sommossa… capirei se fosse arrivata in un secondo momento ma… io non li vedo più neanche allo stadio se non nelle partite ad alto rischio…
mi risulta invece che i pullman e le persone che viaggiavano al loro interno siano state “scortate” direttamente dalle forze dell’ordine nella fossa dei leoni…
quando mi spiegate questo poi sono pronta a cercare di capire tutto il resto perchè il mio povero cervelletto affaticato proprio non ce la fa…
è stata un’aggressione organizzata ma non certo dai manifestanti…
e poi… voglio i nomi e le facce di quei 22… perchè, guarda un po’ le botte vere le hanno prese gli aquilani

Mi piace

12 07 2010
Gabriele Del Borrello

…FRAncamente FRAstornato dalle menti FRAgili e FRAciche che ancora non riescono ad accorgersi che molti di quei manganelli erano impugnati al contrario (con il chiaro scopo di fare male).
Un abbraccio a te Federico, a presto…frà!

Mi piace

12 07 2010
noimona pietro

n

Mi piace

12 07 2010
giuseppina

non mi interessa chi ha iniziato…i provocatori ci sono sempre e la polizia lo sa !!!!!l
e’ GRAVE che in una manifestazione pacifica la polizia intervenga come se deve scortare delinquenti e “aspetti” l occasione x usare i manganelli…
stava manifestando gente disperata e presa x i fondelli non ultras da stadio o carcerati

Mi piace

12 07 2010
noimona pietro

Se fosse legittimo da parte della Polizia manganellare chi spinge.. ogni domenica dovremmo avere 700/800 ricoveri di tifosi.
Ma.. i tifosi.. si sa’.. tifano e non partecipano alla vita politica del paese,al massimo manifestano le lorofrustrazioni.
Quelle si che si possono manifestare,si possono caricare i tifosi avversari ed eventualmente,se ci si riesce e se si è tre contro uno anche accoltellarli.
Ma manifestare il proprio dissenso e disagio,vicino al bordello di Palazzo Grazioli,quello proprio no..
E sti poliziotti che picchiano gli inermi e i pacifici sono gli stessi che scappano come coniglietti di fronte ai tifosi incazzati.
Solo cosi’ si spiegano gli “incidenti” fuori e dentro gli stadi..!

Mi piace

12 07 2010
sassicaia molotov

I provocatori SONO la polizia. Chiunque abbia fatto più di due manifestazioni pacifiche non ha bisogno neanche di ricordarlo. In occasione degli scontri per l’area Dal Molin vennero addirittura fotografati mentre si preparavano vestiti (secondo loro) da “antagonisti”.
Per quanto riguarda gli antagonisti reali è vero che si presentano spesso alle manifestazioni, ed è anche vero che quando partono le cariche c’è anche chi non è disposto a farsi prendere a manganellate solo perché vuole difendere il proprio posto di lavoro o ridare dignità alla propria terra come hanno fatto gli aquilani.
Almeno gli antagonisti sono sempre accanto alle ragioni di chi lotta per i propri diritti senza potersi fare leggi a proprio uso e consumo per evitare la galera. Non come l’attuale patetica opposizione.
Non vedo perché le botte le debbano prendere solo e sempre da una parte.
Anzi. Comincia a farmi ribrezzo anche chi giustifica gli “esecutori di ordini”; beh, che vadano a trovarsi un lavoro onesto invece di andare a manganellare la gente sfiancata da questo governo di delinquenti, che alla palla dei poliziotti “figli del popolo” non ci crede più neanche mia nonna.

Mi piace

12 07 2010
Fra

poi dicono che parlare con la gente è inutile…a giudicare dalle vostre risposte è proprio vero!!!Se si sono presentati vestiti in quel modo è perchè è il loro lavoro…quando eseguono degli ordini lo fanno perchè è il loro lavoro…quando vi parano il culo vanno bene, ma quando poi fate delle stronzate devono stare con le mani in mano?Non c’erano solo manifestanti tranquilli…perchè se così fosse stato non sarebe successo tutto quel putiferio…vedi che c’è un posto di blocco?ti organizzi e prendi un altra strada, non cerchi a tutti i costi di forzarlo!visto che siete stati scortati fino a roma che motivo avrebbe avuto per picchiarvi?potevano benissimo mandarvi da soli fino lì e lasciarvi davvero nella “fossa dei leoni” come dite…non esiste un motivo valido per spingere e forzare un posto di blocco…ma è inutile cercare di farvelo capire…tanto basta accusare la polizia…il torto è sempre dalla parte loro…contenti voi…

Mi piace

12 07 2010
Raffaella C.

Fra… scusami se insisto ma… ribadisco: perchè in una manifestazione autorizzata è stata mandata la polizia in tenuta antisommossa?
rispondi a questo… ma soprattutto: perchè nella gran parte dei filmati si vede chiaramente che sono le forze dell’ordine in tenuta normale a fermare quelli in tenuta antisommossa? forse perchè è stato una risposta eccessiva?
non ci sono state “sassaiole”… non c’era gente armata… c’era gente che alzava le mani… non giustificare le forze dell’ordine per principio… io posso dirti che un mio carissimo amico, membro delle forze dell’ordine, si è pubblicamente dissociato da chi ha caricato…
e comunque: mi spieghi perchè i manganellati, di fatto, sono aquilani, e non questi “facinorosi”?

Mi piace

12 07 2010
anna barile

spingere cosa? forzare cosa? ma se dove hanno manganellato c’erano barricate tre camionette blindate messe attaccate… solo nembo kid le avrebbe potute forzare e spingere con il raggio laser…

Mi piace

12 07 2010
Fra

a tutte le manifestazioni(autorizzate e non) vedrai le forze dell’ordine in tenuta antisommossa.forse i filmati non li vedi bene perchè in tutti si vede che son stati i manifestanti a cominciare a spingere.
qui non si tratta di giustificare a priori, si tratta di essere obiettivi:ci sono stati quelli che hanno esagerato, è vero e non nessuna intenzione di negarlo(ci sono in tutte le manifestazioni) ma di certo non hanno caricato la gente senza motivo.ti ripeto:se c’è un posto di blocco tu non cerchi di forzarlo per passare a tutti i costi, fai il giro da un’altra strada e arrivi comunque nel posto in cui ti sei prefissato di arrivare.

Mi piace

12 07 2010
Paolo Evangelista

Per un vecchietto come me che s’è fatto tutte le manifestazioni del ’78 a Roma, questa storia è di un chiaro allucinante: le forze dell’ordine avevano l’indicazione di non essere teneri, e lo si capisce da come sono venuti vestiti. Quando la gente si è accalcata troppo non sono andati per il sottile ed hanno menato. Poi davanti a parlamentari, sindaco e loro colleghi, gli è stato dato l’ordine di fermarsi. Oggi per spiegare tutto salvando capra e cavoli si inventano i provocatori. Tré simple.

Mi piace

13 07 2010
roberto lattanzio

Quei ragazzi spingevano e basta, non avevano armi né caschi, la polizia come al solito (41 anni di esperienza) schiera i culibassi traccagnotti in prima fila con gli scudi e gli spillungoni in seconda a manganellare; l’unica accusa che posso fare ai “manganellati” è di non essersi muniti di casco e di un compare dietro con il manico di piccone.

Mi piace

13 07 2010
Raffaella C.

Fra… la manifestazione era autorizzata ed avevano tutto il diritto di passare… forse questo non ti è ben chiaro… il presentarsi in tenuta antisommossa e con le camionette blindate è stato un gesto del tuttp gratuito… ho una certa esperienza in manifestazioni ma in nessuna (tranne il G8) mi è mai capitato di vedere una cosa del genere… anche a L’Aquila quando hanno provato a tenerci fuori dalla zona rossa con le carriole non è che la seconda volta ci hanno fatto trovare la celere…
ribadisco: il fatto di mandare la polizia in tenuta antisommossa è un chiaro sintomo del nervosismo del governo, non viceversa

Mi piace

13 07 2010
Fra

forse a te non è chiaro che per quanto una manifestazione sia autorizzata se c’è un posto di blocco da quella strada non passi,ma ormai vi siete fissati e non andate oltre il vostro ragionamento.adesso ci manca solo che alla prossima manifestazione si presentino con i picconi,allora si che ci scappa il morto.comunque voi avete le vostre idee ed io ho la mia(e per fortuna non sono l’unica a pensarla così)e nessuno cambierà opinione su questa storia.

Mi piace

13 07 2010
vonkes

Scusami tanto cara Fra non ho capito una cosa e cioè tu eri presente alla manifestazione? come fai ad affermare certe cose visto che forse non eri presente. Io c’ero e ho realmente visto i posti di blocco, ho parlato con i poliziotti e con i carabinieri dopo i tafferugli. Gli ordini erano precisi non si doveva raggiungere ne palazzo Chigi ne Palazzo Madama mi puoi spiegare tu perché cio’ non poteva avvenire. C’erano donne, bambini, le foto lo mostrano inequivocabilmente, mi spieghi che cosa avevano da temere di parlamentari nessuno era armato quindi che motivo c’era di non poter far sentire a tutto il parlamento la gran voce che si stava alzando. Che ormai alle promesse berlusconiane non crede più nessuno. Aspetto tue risposte.

Mi piace

13 07 2010
Emiliano

…io vorrei ricordare a tutti come alle 7.45 del 6 aprile in piazza a Paganica, frazione terremotata e rasa al suolo, con 7000 anime lasciate all’abbandono, non c’erano quegli energumeni di polizziotti che a Roma manganellavano, ma c’erano delle mezze seghe che non avevano mai visto in vita loro una pala e figuratevi un cadavere maciullato sotto le macerie…eppure quello era ciò che il “Governo” aveva di meglio da mandarci, bambocci con la divisa che abbiamo dovuto soccorrere perchè in preda a tutti i mali più inutili del mondo. Dove era la forza dei celerini quando si trattava di scavare ed estrarre cadaveri..dove era l’ordine di aiutare…come mai nesuno di queste mezze cartucce non sapeva neanche che le vittime di morte per soffocamento, come i sepolti dalle macerie, hanno tempi di decomposizione più brevi. Dove era il capo della Polizia Manganelli con i suoi Squadristi? Come alla Diaz e a Roma si potevamo mandare i più feroci assassini a manganellare e picchiare e a scavare a Paganica e nel Cratere c’erano i più smidollati appena entrati in polizia? Sì ma il governo ci ha aiutato, ci ha dato le casette( quartieri dormitorio senza un minimo criterio urbanistico e sanitario; in più per non essere deviati dai Comunisti -come piace questo nome agli ignoranti- ci ha mandato i manganelli a Roma)… aA tutto questo non si può dire niente.
Ed ancora come mai la stampa di regime scriveva l’8 Luglio: “assalto alla casa di Berlusconi.I comunisti ora usano anche i terremotati” ( il giornale 8Luglio 2010).
Come mai questi cervelli ben pensanti in quei giorni ed questi giorni di caos, non hanno alzato un dito per aiutarci? Erano forse impegnati a sfilare fra le macerie e ad inventare notizie in grado di far risaltare la figura del capo anche in mezzo alla disperazione?
E ora ci chiediamo pure chi ha spinto chi? All’asilo si faceva così:”…Maestra lui ha iniziato…” Di cosa stiamo parlando…?
Cacciamole ste benedette palle:”…L’Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro; la sovranità appartene al popolo….”
Abbiamo dimenticato tutto…

Mi piace

14 07 2010
Fra

ti sbagli:c’ero anch’io quella mattina esattamente come c’ero il 6aprile.e inoltre mi son rivista tutti i video che son stati fatti quella mattina e in nessun caso c’è stata violenza premeditata da parte dei poliziotti.
veramente vogliamo parlare delle casette?non ci sono criteri urbanistici?a questo punto quando di chiamano ingrati hanno ragione!prima del terremoto c’erno molti quartieri in cui mancava veri e propri criteri urbanistici.ma d’altronde adesso si tratta solo di andare contro il governo.che di cazzate ne sta facendo, ne ha fatte e sicuramente ne farà tante altre.senza minimamente guarddare altro.
ribadisco il concetto:continuare a parlare con voi è semplicemente inutile!

Mi piace

14 07 2010
Federico

e allora senza ribadire ancora il concetto, piantala. non sprecare tempo con gente che non comprendi e che non ti vuole comprendere.

Mi piace

14 07 2010
Franco Taccia

A mente fredda vorrei tornare sull’argomento manganellate.
Che gli appartenenti alle forze dell’ordine debbano essere rispettati, non lo mette in dubbio nessuno, come pure vanno rispettati gli infermieri, i postini, i fornai ecc. ecc.
Poi, che con la scusa dell’ordine ricevuto, che sono comandati, che non possono rifiutarsi, si cerchi di giustificare tutto è un altro paio di maniche.
Per giunta si sono inventati la storia degli elementi estranei individuati tra i dimostranti e allora mi chiedo perche’, invece di rompere i (censura) alla gente, non li hanno bloccati prima. Oltre tutto chi cazzo l’ha detto che se uno spinge gli si deve spaccare la testa col manganello.
Poi un’ultima annotazione. Ho visto molto attivi a distribuire manganellate a destra e a manca quelli col casco verde. Ricordatevene la prossima volta che il gregge del popolo viene invitato a Coppito per qualche spettacolo dentro al bunker.

Mi piace

14 07 2010
Anonimo

ok, grazie per l’aiuto Fra…Io non parlo di premeditazione, in quanto non è questo. E’ l’atteggiamento in generale; che cazzo scrivono sui giornali: i comunisti usano i terremotati”, che dicono “assalto alla casa di Berlusconi”, quando palazzo Grazioli non è casa sua…e tutte le altre minchiate dette da questi lobotomizzati al potere…Le casette: qualcuno sa qualcosa dei report sanitari sui quartieri dormitorio a New York…nessuno sa cosa significa che 36 piastre a Paganica ospitano 1200 persone prive di assistenza sanitarai; nessuno sa che un’ambulanza dall’ospedale regionale impiega dai 20 ai 40 minuti per essere sul posto…per non parlare dell’elicottero che sebbene arrivi in 3 minuti ne perde 25 perchè non sa dove atterrare…e che dire delle fogne di queste merde residenziali che scaricano nel fiume e per i campi dove pascolano gli animali….La polizia è stata provocata?! La polizia doveva farci passare, doveva aiutarci…perchè fra quella gente che manifestava a Roma c’era chi aveva perso famiglia e figli, perchè qualche genio la notte del 5 diceva di tornare dentro le case…
Ma stiamo ancora qui a parlare: questa è disgustoso…come è disgustoso il fatto che ai funerali di Stato tutti facevo i rattristati ma nessuno ha pensato che per una settimana le vittime erano ammassate in un corridoio dell’Ospedale..nessuno ha detto che i feriti nelle prime ore venivano curati sotto il sole…
Di casa cazzo vogliamo parlare..? e a Roma continuate a dire che qualcuno ha iniziato a spingere…per quello che ho visto e provato in questo anno e mezzo ho avuto fin troppo educazione a prendermi agli gli insulti di ingrato.

Mi piace

18 07 2010
Inneres Auge

Lo stato piduista che gli italiani hanno voluto.

Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: