EMENDAMENTI e REFUSI

5 07 2010

Vivo con apatia la vigilia della manifestazione che ci apprestiamo a compiere, ancora una volta a Roma.

Credo d’essere in buona compagnia. La stanchezza, forse. L’incertezza su tutto, forse. L’estate che qui non si sente, forse.

Un po’ perché non mancano i diluvi pomeridiani cui da tempo ormai siamo abituati.

Un po’ perché effettivamente si è stanchi.

E poi c’è la crisi di governo, forse.

Non succederà, ma se succedesse, riusciremmo in un grande slam, senza volerlo.

La peggiore catastrofe naturale degli ultimi 100 anni, nel bel mezzo della peggiore crisi economica degli ultimi 90, cui va ad aggiungersi una crisi di governo.

Sarebbe notevole, non c’è che dire.

E comunque questa prossima è una manovra talmente iniqua e vergognosa che la lista di chi la combatte è chilometrica. C’è però chi mi fa sapere che saremo davvero tanti. Circolava la cifra di 57 autobus, e cresceranno ancora. Diluiti a Roma può non impressionare, ma è una cifra notevole. Lo è ancor di più se considerate che li paghiamo di tasca nostra. Vengono anche autobus di aquilani sulla costa, ancora a migliaia lì.

15 € a cranio, per passare una giornata che si preannuncia africana davanti al muro di gomma della politica italiana, autoreferenziale.

Pare che ce li mandi sempre qualcun’altro a sedere lì, in Parlamento, che a noi non devono rispondere. Nonostante tutto, paghiamo 15€ a testa per andargli a dire che ci servono soldi veri. Noi ci saremo, ma credo molti ci arriveranno col fiato corto.

Un po’ perché è estate. Un po’ perché siamo stanchi. Un po’ perché non ci cagheranno di pezza. Un po’ perché magari di noi non frega niente a nessuno. Un po’ perché Minzolini saprà fare il suo sporco lavoro anche stavolta.

Un po’ perché c’è un bavaglio da approvare. Un po’ perché chiedono soldi a tutti, e da noi ne hanno spesi tanti. Non per noi, non per tutti noi, non per le nostre volontà. Un miliardo per le CASE, e più di 20 milioni al mese per gli alberghi. Ancora oggi, visto che le case non bastano per tutti, e quelle nostre da riparare giacciono, e di miliardi da buttare in pasto alla cricca non ce n’è più. E’ talmente lampante che avevamo ragione a levare le nostre voci di dissenso, che non si dovrebbe nemmeno più ripeterlo. Eppure..

Stanchezza, allora. Frustrazione. Senso d’impotenza. Le tasse abbiamo già ricominciato a pagarle, dal 1° Luglio.

Se non fanno marcia indietro, arriveranno i protesti, i  contenziosi, le cartelle esattoriali. Allora bisogna andarci, e poi tornare a casa. Incazzati, sfiduciati, ogni volta più incazzati e più sfiduciati.

Tornare a casa, almeno a respirare. Abbiamo un’aria che a Roma si sognano: fresca, pura, cristallina. Puoi respirare a pieni polmoni, farti coraggio, e andare avanti finché ce la fai.

Respirare è gratis. Salvo emendamenti e refusi.

Share


Azioni

Information

6 responses

5 07 2010
fausto

RIVOLUZIONE e BASTA, con questa gente non si può dialogare ed allora lotta dura senza paura, i vecchi slogan del ’68 vanno sempre bene e rendono l’idea di come ha ridotto qel porco questo paese.

Mi piace

5 07 2010
Miss Kappa

Le ultime tre righe mi hanno fatto piangere.
Lacrima facile noi terremotati!
A mercoledì, mio giovane amico. Ci faremo coraggio a vicenda.

Mi piace

5 07 2010
Federico

A mercoledì. A testa alta come sempre. Rideremo, magari al ritorno.

Mi piace

5 07 2010
Sara

Per quanto può servire, sono con voi: vi leggo, vi copio, vi incollo, vi giro, vi linko. Vi diffondo, insomma.
Siete il nostro orgoglio, contro la loro vergogna. Tenete duro.

Mi piace

5 07 2010
Federico

Serve, serve e come ciò che fai.
E grazie infinite per farlo. A presto

Mi piace

5 07 2010
Ivana

Quando ancora parli con gente aquilana, o del circondario, che non sa che ci sarà una manifestazione il 7 (ho portato i volantini nel mio posto di lavoro, cioè sotto una tenda) e ti dice che le tasse però le ripagheremo a rate, mica tutte insieme………non sai se è rabbia quella che ti assale,……oppure rinunci a dialogare,……cerchi di spiegare come stanno veramente le cose e sai qual’è la risposta?:”Beh però tu il mutuo l’hai finito di pagare”! Ma jàmoooooo!!!! Io cerco di non farmi prendere dalla stanchezza……..in fondo sono una TOSTA, io!!!!🙂

Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: