FLUSSO DI COSCIENZA #4

29 06 2010

più che un “flusso” di coscienza questo è un autentico conato.

Squillino le trombe, largo ai trombati.

Per la serie, la situazione è grave, ma non è seria, trasmettiamo in diretta senza filtri, il pensiero che sta passando per la testa al Sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, che in queste seguenti righe cerco di trascrivere a vantaggio dei posteri.

(peccato non ci sia l’audio perché l’imitazione mi esce piuttosto bene)

consentitemi di dire, ehm, no, scusate, una cosa però voglio dirvela, noi non riusciamo a capire il senso, di quanto sta accadendo…

….

(incomprensibile)

c’è però da dire pure che L’Aquila è una città che sta morendo, e tutto il ben fatto rischia di dissolversi… noi stiamo solo chiedendo con molta educazione e le buone maniere che c’hanno insegnato delle cose che in fondo, mi dicono essere dei nostri diritti, forse. forse no? o forse sì?

Una cosa però la voglio dire forte e chiara.

Da qui non si esce se non tutti insieme e tutti uniti. Su questo carro devono salire tutti.

Ed è per questo che io voglio al mio fianco, nella squadra del Comune dell’Aquila colei che tenterà di prendere il mio posto, non appena io farò il botto definitivo.

(sembra che il Sindaco voglia riferirsi ad una donna, dunque!)

e allora, amici consiglieri… (sta facendo le prove di un discorso al consiglio Comunale?)

….è con grande onore che voglio presentarvi un volto nuovo, per il Comune dell’Aquila

(pausa colma di sospiri)

vi comunico che è entrata a far parte della squadra del comune una donna.. macché dico una donna, un’icona di quanto possiamo arrivare a fare in futuro, se ci uniamo tutti insieme!

(pathos palpabile)

E’ divenuta assessore al comune dell’Aquila L’ex Presidente della Provincia, ed ex-neo-vice-presidente della Provincia, Stefania Pezzopane!!!!”

Certo, adesso, tutti i fan della “donna di Stato, Presidente di cuore” si sentiranno rinfrancati nello spirito e nel corpo.

Personalmente trovo questa mossa stupida, oltre che sbagliata. Sbagliata perché una “bocciata” più bocciata della Pezzopane è difficile trovarla nel raggio di 100 km o forse di più. Secondo, perché trovo moralmente deprecabile il fatto che la Pezzopane trovi solo ora, da bocciata, le parole per esprimersi in maniera omogenea a quella che è la “sua gente”, che per più di un anno ha parlato all’esatto opposto di lei, sempre in guardia a non calpestare i sacri calli dell’entourage dei nostri aguzzini.

Non mi piacciono gli opportunismi. Men che meno in periodi come quelli che stiamo vivendo da un anno e più a questa parte.

Ognuno di noi ha fatto la sua scelta e l’ha pagata. In termini di isolamento, di condanna, di criminalizzazione. Di minoranza. Non è possibile che ci sia un tempo per farsi “donne di stato” ed uno per riscoprirsi combattenti e difensori degli interessi del tuo territorio. Che ti sei scientemente dimenticata, alla ricerca del consenso di ognuno, e perdendo quello di tutti. Così non si fa politica, credo. così si fa clientela.

Share


Azioni

Information

4 responses

29 06 2010
Adele

Caro Federico,
hai usato la parola magica “CLIENTELA”
…mai fu detta cosa più vera.

Mi piace

29 06 2010
Federico

miiiiiiii !!!! che onore!!! Grazie Adele.

Mi piace

29 06 2010
Miss Kappa

Antonio Di Giandomenico, vecchia volpe, mi aveva preannunciato questa mossa in tempi non sospetti. La aveva dipinta così come è accaduta, appena la signora fu trombata alla provincia( io l’ho pure votata, per disperazione).
Federico caro, tutto in tema con lo squallore nazionale. La signora Pezzopane è il D’Alema de noantri. Ha perso tutto e sempre qua a ricicciare sta. Ora sta a noi marcarli stretti sti signori…

Mi piace

29 06 2010
Federico

Si, Anna. lo ricordo bene, l’aveva raccontato anche a me all’ombra del tendone.
Comunque ce n’è di gente che dice, “come parla bene Stefania”. Nessuno che si ricordi di come ce l’ha messo… lasciamo perdere. E’ il Berlusconismo di sinistra, ed è peggio di quello “original”! beh, quasi.

Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: