FLUSSO DI COSCIENZA #3 (ovvero: non badiamo al capello)

28 06 2010

Oggi sono andato in reparto a fare il mio turno di presenza, a ricordarmi cosa mi aspetta, per cosa corro. a cosa vado incontro.

Radiologia-2 è un reparto con tanti medici, nessun paziente. Almeno nessuno che resti lì. Sono sempre tutti di passaggio e tutti vorrebbero che fosse un passaggio rapido, e possibilmente indolore, come dargli torto.

E nel reparto, negli ultimi anni, (lo frequento come studente interno ormai da tre anni) le presenze di aquilani sono un po’ calate. Radiologia a L’Aquila è una buona scuola. Secondo me, una delle due che valga la pena frequentare nella mia Università.

Comunque, ora che la maggior parte degli specializzandi sono “out of L’Aquila”, e che la città ha quel poco da offrire, meno del suo minimo sindacale cui eravamo tutti assuefatti,qui, si aggiungono anche i medici al numero di coloro che vorrebbero starci il meno possibile, e poi andare via.

L’argomento che tiene banco da mesi, è sempre quello, nelle conversazioni. la casa come ce l’hai, t’hanno incominciato i lavori, il progetto a che punto sta, hanno versato il finanziamento, si/no, a me la casa la devono abbattere, a me m’hanno dato la casetta di Berlusconi.

Ecco.

Stamattina, la casetta di Berlusconi m’ha rovinato la pausa-caffè; il caffè a Radiologia-2 va via come l’acqua, o il Gadolinio, se preferite. Se ne fanno a decine, con la moca, su una piastra elettrica in quella che viene definita con uno slancio d’ottimismo “la cucina”. In realtà è un cesso, con tanto di sanitari, nel cui antibagno furono piazzati un frigorifero, un tavolo, e, appunto, la piastra.

Mentre ero lì e già pregustavo la sigaretta del dopo-caffè, due rappresentanti venuti da Pescara mi fanno: “allora, com’è la situazione in città?”

Tutti sanno come la penso, nonostante non ne parli mai “sul lavoro”,diciamo così. Io, diplomaticamente, rispondo sul vago: “beh, diciamo che c’è del risentimento diffuso, molta preoccupazione”.

Davide, un padre di famiglia che lavora in reparto da noi, (è un tecnico) dice la sua.

“il presidente berlusconi ha fatto quello che nessuno nel mondo s’è mai sognato di fare”(dentro di me, concordo. ma sono certo che questa frase non la intendiamo allo stesso modo). Quella frase resta così, sospesa.

Allora il Pescarese fa: “si, ma le persone in albergo, Matrix, i soldi della Protezione civile…” ha le idee confuse, segue ma senza interesse. E del resto mica sono cazzi suoi.

Mentre sto per dirgli, brevemente la mia, insorge nuovamente Davide: “le persone stanno ancora in albergo e gli fanno tutto e ci costano 60 € al giorno, ma non si rifanno nemmeno i letti e magnano gratis!” Non riesco a capire se lo dice con:

-ammirazione

-invidia

-disprezzo

-desiderio di rivalsa

Poi mi chiarisce il dubbio: “quelli che si lagnano vorrebbero che un capo di Stato come Berlusconi, un “uomo internazionale” venisse tutti i giorni ecco (qui) a dacci ‘na mano, non hanno ancora capito che adesso tocca a noi, e che i soldi dobbiamo saperli spendere, perché ci stanno.”.

Un flash, nella mia mente, e mi riprometto che appena si nominano i friulani mando a fanculo qualcuno dei presenti.

I friulani misteriosamente non saltano fuori,e allora dico la mia con educazione e a beneficio degli ospiti pescaresi: “le C.A.S.E. per i 18 nuclei familiari che abitavano nel mio condominio sono costate circa 3 milioni di €. Il progetto di ristrutturazione di tutto il mio condominio, invece, non arriva al milione tutto compreso. Pensi che ci sia convenuto?”

Silenzio. Mi chiamano da lontano e me ne vado, mentre mi cadono le braccia dallo sconforto.

Torno alla TAC. Dieci minuti più tardi passa Davide e mi chiede se il 7 si fa la manifestazione a Roma. Lì per lì credo che mi voglia stuzzicare e rispondo freddamente di sì. Mi domanda se ho i numeri di telefono da chiamare per prenotarsi i posti sugli autobus.

il 7 Luglio si va a Roma a fare casino per avere soldi per la ricostruzione. sotto il palazzo abitato dal SUO Governo, non mi tornano i conti.

Gli ho dato i numeri, tutti e 4 quelli che ho, glieli ho scritti su un foglietto. Meglio non badare al capello, la sua è una famiglia numerosa.

Share


Azioni

Information

5 responses

29 06 2010
ornella

digli perchè lui è ancora nella caserma della gdf e rompe le palle agli altri

Mi piace

29 06 2010
ivana

Molte volte capita anche a me di non capire le opinioni di alcune persone (per la loro incoerenza, per il loro opportunismo……o per la loro “ruffianaggine”?)…….???????!!!!!!

Mi piace

29 06 2010
Fiorella Giannangeli

Sono molti (anche se sempre troppo pochi), per fortuna, quelli che cominciano ad aprire gli occhi…anche alla luce delle ultime schifezze che il loro governo sta perpetrando…

Mi piace

29 06 2010
Agostino

Federico,
non so che dire ma se vuoi a Davide gli puoi dire che può parlare con me che stò in residence e il letto non me lo rifaccio (ma non me lo rifanno neppure le cameriere), che il cambio delle lenzuola lo fanno ogni 15 (si QUINDICI) giorni (io uso le mie), che dopo un periodo di cene (vengo tutti i giorni a L’Aquila a lavorare) ho deciso di mangiare in stanza, che il Venerdì fanno le pulizie ma non puliscono sotto il letto (mi hanno spiegato che spolverano e tolgono la lanetta solo se si lascia la stanza). Per i 60€ al giorno qui a Roseto ringraziano il grande Presidente Chiodi, come penso faccia anche Davide. Inoltre, a differenza dell’ossequioso Davide, io sono attualmente in Cassa Integrazione Ordinaria e attraverso i decreti attuativi del piano anticrisi del governo sono al lavoro in formazione. La mia casa ha esito ‘E’, il giorno 14 Dicembre 2009 ho fatto il colloqui per il piano C.A.S.E. ma, essendo single, mi hanno dato poche speranze. Infine, ciliegina sulla torta che farà estremamente piacere a Davide, domani è l’ultimo giorno di convenzione tra le strutture alberghire (non solo della costa) e la SGE e quindi dal 1 Luglio potrebbero cacciarci. Ah, dimenticavo, dì a Davide che mi faccio la tenda sotto casa sua con le vuvuzelas.
Un abbraccio
Agostino

Mi piace

29 06 2010
Ivana

@Agostino: …..so di gente che ha avuto la casa dicendo che bisogna avere le conoscenze giuste…..! CHE DIRE?

Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: