L’ULTIMA TRUFFA

8 06 2010

Ecco l’ultima truffa ai danni dell’Aquila. Città delle 99 cannelle, delle 99 piazze, chiese e fontane, ma anche città del Miracolo, del “dormite tranquilli”, del “alle 3:32 io ridevo nel letto, non capita un terremoto ogni 5 minuti.”,città dei 308 morti, città dei 48.000 sfollati e degli innumerevoli disoccupati.

“L’articolo 43 della manovra finanziaria in discussione al Senato prevede il totale snaturamento della Zona Franca Urbana. Cambia il nome e conseguentemente lo scopo della norma, non più Zona Franca ma zona “a burocrazia zero”. Non ci sono più sgravi fiscali e sgravi contributivi per 5 anni, come era previsto dalla legge voluta da Romano Prodi, ma solo un iter facilitato dal punto di vista procedurale per chi vuole aprire una nuova attività. La norma precisa che le risorse stanziate, nel caso de l’Aquila 45 milioni di euro in tutto, sono nelle disponibilità del Sindaco per elargirle ad eventuali aperture di nuove attività. Quindi, per capirci, non si prevede più un vantaggio fiscale automatico per più anni ma un aiuto discrezionale nelle competenze del Sindaco fino ad esaurimento dei 45 milioni di euro stanziati.”

Il 16 Giugno scendere in piazza è un obbligo nei confronti della nostra intelligenza. Perché L’Aquila non sia più anche la città dei 70.000 dormienti.

Share

Ps. Il virgolettato proviene da un comunicato stampa appena diramato dall’On. Giovanni Lolli, che ha ben definito, questa novità come l’ennesima “tegola” che si abbatte sulle nostre teste.

Annunci

Azioni

Information

8 responses

8 06 2010
roccoiemma

Temo (anzi spero, e credo) che non sia esattamente come dice l’On.le Lolli…

Mi piace

8 06 2010
roccoiemma

Temo (anzi spero, e credo) che non sia esattamente come dice l’On.le Lolli…

Mi piace

8 06 2010
Fiorella

Semplicemente vergognoso!!!!!

Mi piace

9 06 2010
cristina barberis

Dobbiamo esserci tutti il 16 giugno e questa nostra volontà deve avere risalto nazionale (sic…lo avrà?) anche se le tv e gli organi di stampa sono al servizio del governo e non ne parleranno.
Basta NOI in primis di dormire

Mi piace

9 06 2010
Rita Pasqualetto

Il “Signor” Berlusconi, Presidente del Consiglio: quello che “non ho mai detto quello che ho detto”, corruttore dell’avvocato Mills (che deve scontare quattro anni e mezzo di carcere per essere stato corrotto proprio da Berlusconi), blandendo il potere, che a sentir lui, gli viene dal popolo; a sentir noi, i non decerebrati, gli viene SOLO dal “popolo bue” e dai suoi soci in affari…, sta riducendo l’Italia in poltiglia puzzolente. Anche la tragedia del terremoto all’Aquila è stato usato da lui e dai suoi “collaboratori” come propaganda elettoral-politica. Dopo aver “vinto” le elezioni amministrative anche all’Aquila, ha semplicemente ricominciato ad usare lo stesso sistema di sempre. Non fa quello che ha promesso, usa la menzogna per combattere tutti coloro che osano ricordargli le promesse fatte, con le lacrime agli occhi…
Nulla di nuovo oggi nel sole….:-(

Mi piace

9 06 2010
Franco Taccia

L’ultima uscita di Berlusconi è la conferma di tre cose.
La prima, è che è arrivato il caldo e con il caldo i colpi di sole.
La seconda è che il presidente del Milan è sempre piu’ convinto che le doti politiche di Moro e De Gasperi passino a lui solo perche’ è seduto sulla stessa poltrona che loro occuparono,
La terza è che di tutto questo dobbiamo ringraziare quelli che l’hanno votato, quelli che continuano a sostenerlo (come Chiodi) e l’opposizione che fa capo al PD, la quale ora piu’ che mai dimostra di essere una deriva neanche ben assortita del Partito Socialista (altro che difesa delle classi piu’ deboli, del proletariato, dei lavoratori)

Mi piace

9 06 2010
Franco Taccia

Approfitto dello spazio per lanciare un appello al caro amico Massimo, il Sindaco Cialente.
Caro Sindaco, anzi caro Massimo
ho letto che hai intenzione di invitare a L’Aquila il presidente del consiglio;
sono certo che sei animato dalle migliori intenzioni e probabilmente vorresti che vedesse da vicino come stanno realmente le cose a L’Aquila.
A parte il fatto che è pagato per saperle bene queste cose, che i suoi collaboratori, come la Prestigiacomo dovrebbero dire che L’Aquila è piena di macerie (come io affermai il giorno della visita della ministra sicula) e non è vero un tubo che l’emergenza è finita; la ricostruzione è lentissima, anche perchè sono stati sprecati miliardi per fare i loculi del progetto CASE, L’Aquila è bella che morta, gli Aquilani stanno facendo la fila per presentare il 730, l’università somiglia ad un osso dal quale tutti cercano di spolpare gli ultimi brandelli di carne, ecco a parte tutte queste cose ti scongiuro di risparmiarci quest’ennesima sfilata carnevalesca, con un tizio che passa a centinaia di metri dalla gente per paura che i fischi lo sommergano, protetto dai body guard con gli auricolari (chissa’ che cazzo ascoltano!?), che neanche Augusto era protetto coì dai pretoriani, con la folla di quelli che prima del terremoto defecavano in mezzo alle fratte ed ora lo osannano perche’ hanno la lavastoviglie e pure gli asciugamani da bidet con la dedica (neanche avesse pagato di tasca sua).
Ecco, caro Massimo, risparmiaci e risparmiati questa ennesima presa per il culo.

Mi piace

9 06 2010
Inneres Auge

La terminologia BUROCRAZIA ZERO mi spaventa…

Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: