CHI BEN COMINCIA

30 05 2010

A destra, il nuovo Prefetto.

Nominata giusto la settimana scorsa, ed annunciato il suo arrivo già dal mini-“scandalo” che vuole il suo nome comparire nella “lista Anemone” di ristrutturazioni immobiliari in giro per l’Italia, il nuovo Prefetto dell’Aquila (Giovanna Maria Iurato) ex dirigente della logistica del Ministero dell’Interno viene già tirata dentro nel secondo episodio che ne mette in ombra la limpidezza richiesta al ruolo.

Il Prefetto è chiamato a dare spiegazioni su un’inchiesta appena nata,che coinvolge fra gli altri Finmeccanica, nella quale si sta passando al vaglio l’assegnazione di gare d’appalto per la realizzazione di sistemi informatici; leggo dal Corriere della Sera: “il provvedimento le è stato notificato nei giorni scorsi e il suo interrogatorio è stato fissato per lunedì mattina. L’alto funzionario del Viminale dovrà chiarire le procedure seguite per la realizzazione del Cen, il centro elettronico nazionale del capoluogo partenopeo della polizia di Stato. La società affidataria è proprio la Elsag datamat, scelta anche per gestire i sistemi informatici durante il G8 che si è svolto proprio in Abruzzo la scorsa estate. Iurato dovrà spiegare i criteri per la designazione, soprattutto tenendo conto che uno dei dirigenti dell’azienda è il suo attuale marito. L’intreccio di interessi ha insospettito gli inquirenti e rischia di rivelarsi il secondo infortunio nella carriera del prefetto la cui nomina era stata bloccata la scorsa settimana dal Consiglio dei ministri quando si è scoperto che il suo appartamento era inserito nella cosiddetta «lista Anemone», l’elenco dei lavori di ristrutturazione compiuti dalle aziende che fanno capo a Diego Anemone, l’imprenditore accusato di far parte della «cricca» che ha ottenuto numerosi appalti per i «Grandi Eventi»…. “

Cosa dire di più? Nemmeno una settimana di lavoro, e la sua fama la precede. Chi ben comincia..

Share


Azioni

Information

6 responses

30 05 2010
Antonio

Se uno straniero seguisse quello che sta succedendo in Italia da un po’ di tempo, si chiederebbe: se sono a questo punto, vuol dire che non c’è un italiano per il quale si possa giurare per la sua onestà.
A volte, questo pensiero mi viene anche a me… e me ne vergogno.
Antonio.

Mi piace

31 05 2010
luca

la strategia è chiara, tutti colpevoli = nessuno colpevole.

Mi piace

31 05 2010
rossana

All’estero, dove la stampa è sicuramente più libera, hanno una visione reale di come stiamo messi male!
Mi capita spesso di parlare con parenti e amici che risiedono all’estero e sono più informati di noi sulla politica del nostro Paese.
Mentre noi siamo super informati sulle “ca….”; tizio è stato scoperto con l’amante, caio è stato visto nel tale luogo…… e via dicendo.
Veline, letterine, secchioni, pupe…. ma si può andare avanti così?
Più il popolo è “ignorante” e più è facile sottometterlo.
Meno male che c’è il web per fa circolare notizie importanti e “poco gradite” al potere.

Mi piace

31 05 2010
elbarto

non illuderti: se arrivera’ troppo vicino ai pesci grossi verra’ rimossa come De MAgistris………

Mi piace

31 05 2010
Inneres Auge

Da Gabrielli a Iurato,
il peggio è assicurato.

Mi piace

4 06 2010
BUTTATE LA CHIAVE « Stazione MIR

[…] Come preannunciato giorni fa su queste pagine, il nostro nuovo Prefetto è stato ascoltato dai giudici di Napoli come persona informata dei fatti sulla vicenda degli appalti al Ministero degli Interni. L’hanno ascoltata ed invitata a prendersi un avvocato:  da ieri è indagata. […]

Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: