IO SONO UN INGRATO.

24 03 2010

QUESTO VOLANTINO E’ APPESO ALLA MIA FINESTRA NEL PROGETTO CASE DI COPPITO3.

INVITO TUTTI VOI A FARE ALTRETTANTO. INGRATI, CONTIAMOCI. NON SIAMO NOI A DOVERCI VERGORGNARE.

Per tutti quelli che non hanno avuto la mia stessa sorte.

Per le tasse, che torneremo a pagare al 100% ad un anno dal terremoto (umbria e marche, sospensione per 12 anni e restituzione del solo 40% dei tributi non versati)

Per i nostri morti, che nessuno ha protetto.

Per il nostro territorio, distrutto da complessi insostenibili

Per la nostra città, morta e sepolta sotto il peso dell’ipocrisia della propaganda fascista.

Per tutto questo, sì. IO SONO UN INGRATO.

https://stazionemir.wordpress.com

Share


Azioni

Information

48 responses

24 03 2010
SerenA

Questo volantino è la vergogna della vergogna. come te Federico, anche io sono una ingrata.

Mi piace

24 03 2010
Maria Camilla Spadano

Sono dei deliquenti della peggiore specie!!!! Non sono aquilana ma sono un’INGRATA!!!

Mi piace

24 03 2010
PAOLA MOSTI

NO COMMENT……è UNA VERGOGNA !!!!!

Mi piace

24 03 2010
Rita Pasqualetto

Caro Federico,
ti prego di inviarmi sempre gli aggiornamenti su come stanno veramente le cose all’Aquila. Tutti devono sapere qual’é la verità su quello che è stato fatto solo a parole.
Il Presidente del Consiglio e Bertolaso devono essere smascherati!
DIVULGHERO’ E FARO’ DIVULGARE DAI MIEI AMICI QUESTO LINK COME MI HAI CHIESTO DI FARE.
Ti ammiro moltissimo!🙂

Mi piace

24 03 2010
giuliana

Siamo tutti ingrati!!!

Mi piace

24 03 2010
ezio bianchi

ANCH’IO INGRATO

Mi piace

24 03 2010
Eco

Anch’io ingrato tra gli ingrati!

Mi piace

24 03 2010
elenamaria

da vera ingrata…diffondo!
grazie sai

Mi piace

24 03 2010
polarspot

@ Federico, so che la frase ” Io sono ingrato”, deriva da alcuni titoli di giornale nei giorni successivi al “Bertolaso” bordello ma, io non mi sento un ingrato.
L’ingrato è colui che riceve un regalo, un compenso, una mazzetta, un favore, un posto di lavoro….. io sono un uomo libero non paragonabile a Bestie allevabili ( con la propaganda dei mass-media ) che non si vende per un tozzo di pane raffermo ( es. unità abitative di emergenza post-terremoto Abruzzo ).

Mi piace

24 03 2010
gianna pulsone

Io sono ingrato!

Mi piace

24 03 2010
Patri Petri

Io sono un ingrata e ringrazio la mia buona sorte perché ai tempi i miei genitori hanno comprato una casa, non in zona rossa, che adesso è B. Le poche persone che stanno nelle C.A.S.E. tra un po’ cominceranno a sclerare…!

Mi piace

24 03 2010
hed1979

Anch’io ,AQUILANO DOC, ingrato. Basta con le parole…basta menzogne, BASTA!
I media non devo essere assoggettati al “potere”… tutto viene distorto e reso più comodo agli occhi di chi non è qui sul posto. A tutti quelli che in questi mesi hanno scritto cattiverie ed infamie gratuite nei confronti di noi aquilani dico:

NON CI SIAMO CERCATI IL TERREMOTO,NON ABBIAMO CERCATO NE MORTE NE DISTRUZIONE,ABBIAMO PERSO TANTO ,AUTOMOBILI, CASE, AMICI, AMORI E LA NOSTRA BELLA CITTA’.
BASTA CON LA SPECULAZIONE MEDIATICA CHE SI STA FACENDO SULLE NOSTRE TRAGEDIE.

Mi piace

24 03 2010
adele falabella

Caro Federico,non sei un ingrato come non lo sono gli altri Aquilani.Vi seguo dai primi giorni(non sono aquilana ma siciliana),mi sono tenuta aggiornata tramite voi.Non ho mai creduto alle notizie manipolate,ma solo alle vostre e a quelle dei veri volontari.Voi siete,giustamente,indignati:oltre al danno, avete dovuto subire la beffa.Mi unisco alla vostra indignazione e,nel mio piccolo, continuerò a diffondere i vostri aggiornamenti,eventi e appelli.Fraternamente vi abbraccio e vi sono vicina col cuore. Adele

Mi piace

24 03 2010
ivana

E’ ora di finirla con il “sudditismo”! Ma dov’è finita la dignità umana? Loro lo sanno e se ne approfittano, ma la gente deve scrollarsi di dosso questa eterna gratitudine, verso chi poi? Quatrà…..”svejetese”!!!

Mi piace

24 03 2010
Gianpaolo

Sono un ingrato anch’io!!

Mi piace

24 03 2010
Matteo

SONO INGRATO QUASI COME TE! Diffondo.

Mi piace

24 03 2010
cettina

Aggiornamenti ORE 18.00 : (Ansa) La giunta regionale dell’Umbria ha deliberato di dare mandato al proprio ufficio legale “per denunciare il Pdl dell’Aquila per falso e danno all’immagine della Regione Umbria”. “Ciò perché – spiega un comunicato della Regione Umbria – ad opera del Pdl dell’Aquila sono in distribuzione cartoline elettorali comparative che mostrano l’immagine di terremotati umbri ancora oggi nei container. L’eventuale risarcimento danni che dovesse essere riconosciuto sara’ devoluto a favore delle popolazioni terremotate dell’Abruzzo”

Qualcosa si incomincia a muovere, coraggio, non siete soli.
Questo comunicato l’ho attinto da:

http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2461634&yy=2010&mm=03&dd=24&title=propaganda_elettorale_shock

Un abbraccio affettuoso, Cettina.

Mi piace

24 03 2010
erica

ogni volta che leggo su internet le porcherie che stanno facendo all’aquila, mi riempio di sdegno…….e sono già 11 mesi che questa cosa va avanti!!!! vi seguo da lontano, ed ho persone a me molto care che vivono quotidianamente la vostre vicissitudini,!!!!! Continuate a far varere i vostri diritti e dico anche io che SONO un INGRATA.

Mi piace

24 03 2010
sergio

io sono un tecnico ed ho vissuto in prima persona il terremoto dell’ottanta in irpinia e sapete che vi dico?
vi dico che berlusconi ha sbagliato tutto
si ha sbagliato tutto perchè ha fatto molto, troppo ed ha sbagliato promettendo,
ha pensato di fare presto e invece era meglio se vi lasciava un bel pò di anni nelle tende, nelle roulotte e nei container come i terremotati irpini così avreste capito meglio cosa significa essere terremotati
si cari abruzzesi siete stati serviti troppo bene e troppo in fretta e siete degli ingrati
ma cosa pretendete ? i miracoli ? quelli li fa padre pio
ma davvero pensate che il centro storico dell’aquila si possa ricostruire in due o tre anni ? ce ne vorranno almeno venti
ma sapete quanto siete costati e costerete ancora all’italia intera?
ma non vi accorgete che siete strumentalizzati dai politici ?
ma avete idea della complesità dei problemi che comporta la ricostruzione di un centro storico o di nuovi quartieri per garantire la sicurezza futura?
rendetevi conto dello sforzo immane tecnico ed economico che ci vorrà per tirarvi su e ringraziate gli italiani e berlusconi per quello che avete avuto e smettetela di rendervi ridicoli con le vostre carriole

(Nota di Federico): QUESTO COMMENTO RESTERA’ QUI’ AD IMPERITURA MEMORIA DELLA TEPPAGLIA BERLUSCONIANA CHE CI DA’ ANCORA DEGLI INGRATI.

Mi piace

24 03 2010
titti cervale

Anche io sono un’INGRATA .

Mi piace

24 03 2010
Eva

Un’altra ingrata che diffonderà questo link

Mi piace

24 03 2010
antonette

Non ho capito qual’è il manifesto elettorale osceno. FA SOLO UNA COSTATAZIONE. Vi lamentate perchè non sono state rimosse le macerie dalla città. Provate a chiedere ai friulani cosa hanno fatto dopo il terremoto. Forse voi non lo sapete ma si sono rimboccati le maniche e sono andati veramente a rimuovere le macerie con le cariole e a mani nude e non hanno aspettato che la manna cadesse dal cielo e si sono ricostruite le loro case.. Aiutati che il ciel t’aiuta. E poi cosa centra Berlusconi con le macerie? Guardate cari saputelli che lo sgombero è stato affidato al vs. comune e alla vs. regione, quindi prendetevela con loro. Noi italiani abbiamo fatto il possibile per alleviarvi dei disagi e mi sembra che è stato fatto il massimo anche perchè ci sono famiglie che una casa come l’hanno ricevuta se la sognavano soltanto, prima del terremoto. So anche che è stato detto che i proprietari delle case distrutte possono ricuperarle e saranno aiutati finanziariamente. Le case nuove sono sotto gli occhi di tutti e sono anche belle.RAGAZZI, NON SI PUO SEMPRE AVERE TUTTO NELLA VITA MA DARSI DA FARE PER MIGLIORARE IL PROPRIO STATO. Certo che se perdete il tempo a lamentarvi e passate le giornate al computer invece di essere utili alla società non so cosa dirvi.Sarete sempre solo degli arrabbiati mangiatori di chiodi.

Mi piace

24 03 2010
Marco

La politica dovrebbe risolvere i problemi: non solo vengono strapagati, devono essere anche ringraziati?

Mi piace

24 03 2010
giovannella

Caro Federico, ho capito perchè mancano i commenti “contro”, perchè pubblichi solo quelli che ti danno ragione. Buon sangue non mente.

Federico:
CARA GIOVANNELLA, QUESTO BLOG NON APPLICA ALCUN FILTRO.
SI FACCIA UNA RAGIONE. LA MAGGIORANZA DEI MIEI LETTORI LA PENSANO DIVERSAMENTE DA LEI.
POI, MI SPIEGHEREBBE LEI, CHE NON USA NEMMENO UN COGNOME COSA SA DEL MIO SANGUE?
DICA PURE!

Mi piace

24 03 2010
antonio c.

AL SIGNOR TECNICO DI BERLUSCONI,
IO SONO UN COSTUTTORE E POSSO DIRE CHE SPESSO MI SONO RITROVATO A ESEGUIRE LAVORI DI RECUPERO IN CENTRO STORICO,SIA INTERVENTI DI CONSOLIDAMENTO CHE DI ELEVAZIONE CON RINFORZO DELLE MURATURE.
DA QUELLO CHE HO POTUTO VEDERE,LA CITTA DELL’AQUILA MERITAVA UNA MAGGIORE ATTENZIONE VISTO GLI ENORMI CAPITALI IMPIEGATI.
INDUBBIAMENTE UN RECUPERO RICHIEDE UN TEMPO MAGGIORE,MA COL RECUPERO DELLE ABITAZIONI MENO DANNEGGIATE PRIMA E DEL CENTRO STORICO POI ,VISTO SEMPRE IL NUMERO DELLE IMPRESE COINVOLTE,TANTA GENTE SAREBBE TORNATA NELLA PROPRIA ABITAZIONE.
SE ANALIZZIAMO LA COSA DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO ,ILPREZZO A MQ INDICATO PER REALIZZARE DELLE PALAZZINE A SCHIERA E’ ESAGERATO,A QUEI PREZZI SI POSSONO REALIZZARE DELLE ABITAZIONI INDIPENDENTI.
PER UN COSTRUTTORE REALIZZARE DELLE ABITAZIONI A SCHIERE VUOLE DIRE:
MENO MATERIALI IMPIEGATI,MENO MANOD’OPERA ,RAPIDITA’ DI ESECUZIONE E DI CONSEGUENZA MAGGIOR GUADAGNO.
A ME SEMBRA ABBASTANZA CHIARO COSA HA CONDIZIONATO LA SCELTA DEL GOVERNO.
UN’ALTRA COSA CHE MI FA SORRIDERE DOPO I CASINI SUCCESSI SONO LE PUNTELLATURE NUOVISSIME CHE SONO COMPARSE COME PER MAGIA,
UN’ALTRO SISTEMA PER RUBARE SOLDI PUBBLICI ,INFATTI PER CHI NON LO SAPESSE VENGONO PAGATE UN TOT A SNODO,E COME VEDO DALLE IMMAGINI HANNO VEREMENE ABBBBONDATO.

IL DETRITO INERTE CONSIDERATO RSU, PICCOLO PARTICOLARE CHE FA LIEVITARE I COSTI.
CHE DIRE SONO DISPIACIUTO E MI SENTO VICINO AGLI AQUILANI CHE CONTINUANO A SUBIRE ATTACCHI COME OGGI SU IL GIORNALE.
TENETE DURO GLI ITALIANI VERI SONO CON VOI.
AUGURI.

Mi piace

24 03 2010
Franco

io non sono aquilano ma comunque senza casa da un’anno in quel di Sulmona, bravo Federico, mi auguro che gli Aquilani (volutamente maiuscolo) compiano un gesto eroico in questeelezioni per riprendersi la dignità che questi buffoni cafoni stanno continuamente calpestando… oggi aSulmona hanno promesso pavimenti di brillanti sulle strade, ma siamo o disoccupati, o cassintegrati, e in 2000 senza tetto e senza nemmeno un Map, quindi sono ingrato anch’io!!!

Mi piace

25 03 2010
Gabriele Del Borrello

Giovannella,sei piuttosto DISATTENTA (volontariamente?).
Antonette,se solo conoscessi Federico,le sue straordinarie capacità di onorare impegni ben più gravosi delle “carriolate”domenicali e dei contributi via web,saresti GRATA TU a lui per l’onestà intellettuale che lo contraddistingue.
Sergio,cerca di seguire le argomentazioni con più attenzione:hai voluto generalizzare,hai adottato un modello pre-confezionato che non calza assolutamente;ci hai capito davvero nulla,ma,se vuoi,ti posso aiutare:invito te,Giovannella ed Antonette a L’Aquila,miei ospiti per tutto il tempo che Vi sarà necessario per fare delle valutazioni più degne.

Federico,scusa…quasi dimenticavo:mi puoi segnare tra gli INGRATI?!?

Mi piace

25 03 2010
Attilio

Io non ho vissuto la vs disgrazia, ma ho vissuto in pieno quella del friuli. So cosa e’ il panico del terremoto e ancora oggi dopo 34 anni ho paura di ogni movimento.
Ma se aspettate che, spenti i riflettori, qualcuno (di qualsiasi colore) Vi aiuti credo non siate realistici ma solo arrabbiati.
Credetemi, allora non c’era la protezione civile ma solo l’esercito.
Tenetevi stretta la rabbia come forza di coesione ma non aspettatevi miracoli ne da destra ne da sinistra.

Mi piace

25 03 2010
Attilio

E ricordate che il volontariato non e’ partitico ne’ ministeriale

Mi piace

25 03 2010
paoloest

Io sono friulano.Vi assicuro che non ho mai aspettato nessuno che mi portasse via le macerie! In confronto quello dell’Abruzzo è stato un MINI terremoto sia a livello di danni che di vittime.Aquilani,state starnazzando come oche e galline. Vergognatevi,avete stufato.Cominciate a lavorare.

(Federico): A ME INVECE, CHE LEI SIA FRIULANO O MENO INTERESSA ASSAI POCO.
QUANTO AL METTERCI A LAVORARE, NON ABBIAMO MAI SMESSO.
PRIMA, PER COSTRUIRCI LE BARACCHE, CHE ABBIAMO ANCHE NOI E CHE PER DI PIU’ CI SIAMO PAGATI COI NOSTRI SOLDI.
ED ORA, DA PIU’ D’UN MESE SIAMO AL LAVORO PER LA NOSTRA CITTA’. CON PALE E CARRIOLE. TANTO ABBIAMO, E TANTO USIAMO.
SI INFORMI, SIGNOR PAOLO DEL FRIULI.
A QUANTO PARE, LA SUA TRAGEDIA, NON LE HA INSEGNATO L’UMILTA’.

Mi piace

25 03 2010
Strade Di Francia

Sono un ingrato anch’io

Mi piace

25 03 2010
roberto

Chi parla di umiltà? se scrivete che son dodici mesi che siete terremotati, com’è che è da un mese che lavorate?
Siete ingrati davvero, perchè IO pago comunque per la vostra ricostruzione, per quanto lenta o costosa sia. Gradirei, come italiano, un grazie, oppure la prossima volta non farò alcuna sovvenzione.
Ritengo che il Governo abbia fatto molto, ma non è Dio, ne infallibile. Bisogna imparare ad accettare quello che viene, perchè poteva non venire, e non attaccare sempre e solo, da strumentalizzati, per quella parte di promessa inevasa. bye

(Federico): com’è che da un mese lavoriamo. Mi domanderei fossi in te, com’è che è un mese soltanto, che tu lo sai…
Dunque, ad esempio, c’è chi si è dovuto cercare una casa.
C’è chi fino a Dicembre è stato in tendopoli.
C’è chi da quì ha rischiato di andarsene, e molti, molti altri, che se ne sono già andati.
Per i media, noi spaliamo le macerie da 5 settimane.
Gli stessi media che vi avevano raccontato che il centro era riaperto, e noi eravamo tutti in case meravigliose.
Ma per chi quì c’è rimasto senza andarsene mai un giorno, vivendo in un camper (che prima non avevo, e non mi ha regalato nessuno), o in una baracca, o in tendopoli, sono 12 mesi, che spaliamo la merda che i media hanno gettato per coprire le nostre voci, che ci sono sempre state.
Ora, siamo semplicemente molti di più, e superiamo la soglia di sbarramento dell’indifferenza perfino del TG5.
E, un ultima precisazione.
Noi, gli Italiani delle donazioni li ringraziamo e li ringrazieremo sempre.
LORO VANNO RINGRAZIATI PERCHE’ IL LORO AIUTO NON ERA DOVUTO.
QUELLO DELLO STATO INVECE, ERA DOVUTO E NON E’ STATO DATO NEMMENO A TUTTI.
SAPPIA, SIGNOR MENEGHINI, CHE ANCHE QUì SI LAVORAVA E SI PAGAVANO LE TASSE. NON ESISTE SOLO LA SUA PADANA RICCHEZZA.

Mi piace

25 03 2010
Federico

com’è che da un mese lavoriamo. Mi domanderei fossi in te, com’è che è un mese soltanto, che tu lo sai…
Dunque, ad esempio, c’è chi si è dovuto cercare una casa.
C’è chi fino a Dicembre è stato in tendopoli.
C’è chi da quì ha rischiato di andarsene, e molti, molti altri, che se ne sono già andati.
Per i media, noi spaliamo le macerie da 5 settimane.
Gli stessi media che vi avevano raccontato che il centro era riaperto, e noi eravamo tutti in case meravigliose.
Ma per chi quì c’è rimasto senza andarsene mai un giorno, vivendo in un camper (che prima non avevo, e non mi ha regalato nessuno), o in una baracca, o in tendopoli, sono 12 mesi, che spaliamo la merda che i media hanno gettato per coprire le nostre voci, che ci sono sempre state.
Ora, siamo semplicemente molti di più, e superiamo la soglia di sbarramento dell’indifferenza perfino del TG5.
E, un ultima precisazione.
Noi, gli Italiani delle donazioni li ringraziamo e li ringrazieremo sempre.
LORO VANNO RINGRAZIATI PERCHE’ IL LORO AIUTO NON ERA DOVUTO.
QUELLO DELLO STATO INVECE, ERA DOVUTO E NON E’ STATO DATO NEMMENO A TUTTI.
SAPPIA, SIGNOR MENEGHINI, CHE ANCHE QUì SI LAVORAVA E SI PAGAVANO LE TASSE. NON ESISTE SOLO LA SUA PADANA RICCHEZZA.

Mi piace

25 03 2010
mollok

ha detto bene chi ha scritto che forse qualche mese in più nelle tende vi avrebbe fatto capire che qualcosa per cui essere grati tutto sommato c’è.
io sono stato all’aquila pochi mesi prima del sisma…il centro storico era già uno sfacelo…ho visto case abbandonate con alberi enormi cresciuti all’interno tanto da arrivare a sfondare il tetto. questo a pochi metri dalla famosa e bellissima fontana delle 99 cannelle. molti degli edifici erano in evidente stato di degrado. non credo che ci sia da stupirsi se si sono sgretolati.
comunque visto quel che leggo qui mi riprenderei volentieri i soldi donati….cosa che probabilmente farebbero anche altre persone. chissà allora se parlereste tanto o davvero vi rimbocchereste le maniche.

Mi piace

25 03 2010
Federico

Pur non avendo ricevuto il suo danaro(nessuno a L’Aquila sa in cosa si sia concretizzato), glielo restituirei volentieri.
Chi dona per aspettarsi un simulacro ad imperitura memoria, fa una carità pelosa.
Lei crede che quanto donato dagli italiani debba farci rendere grazie ad un partito?

Mi piace

25 03 2010
antonio c.

certe persone Friulane e non ,dovrebbero vergognarsi di parlare e muovere critiche nei confronti degli Aquilani ,sembra di sentire la solita guerra dei poveri.
Io vivo in Sardegna ,che come saprete non e’ zona a pericolo sismico,pero’ ricordo che Vaiont (padania) terremoto dell’Irpinia sono voci che hanno gravato sulle nostre tasse e che mai nessuno ha levato.
Per l’Acquila sono stati piu’ furbi,hanno creato delle finte onlus a scopo benefico e siamo stati inculati tutti;
i soldi che Io ho dato come contributo agli Aqilani sono andati alla costruzione della mensa donata al Vaticano il quale ha ringraziato Bertolaso e la protezione civile,e non noi che abbiamo donato.
La disinformazione ,voluta per creare un ‘immagine sbagliata e porre un velo temporaneo su quello che stava accadendo;
la militarizzazione del posto affinche non vi fossero fughe di notizie;
l’allontanamento degli Aquilanidal posto,tutte cose che hanno permesso di lavorare indisturbati per realizzare la mega truffa ai danni degli ITALIANI T U T T I .
Nessuno conosce le reali cifre di quello che e’ stato rubato dalle nostre tasche (mentre berlusconi dice “non metteremo le mani nelle tasche degli Italiani,cazzate)
La gente dell’Aquila e’ stata usata fin dall’inizio a scopi estorsivi e publicitari
da parte della classe dirigente,basta ricordare gli slogan A SETTEMBRE TUTTI FUORIDALLE TENDE,si per andare in roulotes o chissa dove a kilometri di distenza,cosi’ occhio non vede cuore non duole.
Rendiamoci conto di una cosa ,l’Aquila e’ stata per Bertolaso & C. una miniera a cielo aperto e lo e’ tutt’ora con macerie e puntellature e cosa peggiore che la maggioranza degli Acquilani non ha piu’ una CASA.
Da parte mia credo che prima o poi rendero’ visita a questi posti per vedere coi miei occhi lo scempio che e’ stato fatto.

Mi piace

25 03 2010
Roberto Mori

Sono teramano doc , e ho visitato L’Aquila.
Sono sconcertato nel sentire questi commenti .
Tutto questo perchè a L’Aquila e provincia si vota .
Come si pùò pretendere tutto e subito ?
Era meglio passare l’inverno nelle tende ?
E’ stato un errore mandare gente negli alberghi ?
Mi dispiace ! ….. ma io sono grato per quello che è stato fatto e che faranno per il mio Abruzzo .
( In Umbria dovete andarci per parlare e non riferire ciò che vi dicono. )

Mi piace

25 03 2010
Federico

Infatti ci credo che sei grato. A Teramo ve la sognavate una stagione alberghiera come quella 2009-2010 e chissà quant’altro dura.

Mi piace

25 03 2010
Rita Pasqualetto

ScommetTo di sapere di che partito sono simpatizzanti quelli che aiutano il governo a deformare la verità! Federico e gli altri, lasciate perdere….Non litigate con gli stupidi altrimenti chi legge non capirebbe chi sono gli stupidi..
La verità la sapete soltanto voi che avete vissuto sulla vostra pelle il dramma del terremoto.
Siamo in tanti ad essere dalla vostra parte. CORAGGIO, NON SIETE SOLI!

Mi piace

25 03 2010
brigidafraioli

solidarietà e comprensione. Una tragedia grande quanto quella de l’Aquila avrebbe potuto insegnarci molto. Grazie alle intercettazioni sappiamo che qualcuno rideva quella brutta notte, ma non siamo più in grado di imparare.
Non siamo più capaci di sconvolgerci, di indignarci, di ribellarci. A loro i soldi, a voi le macerie, la verità è che sotto le macerie ci siamo un po’ tutti.
ripeto: solidarietà e comprensione.

Mi piace

25 03 2010
Alessandro

Voi che sparlate sui soldi degli Italiani, dovreste sapere che a L’Aquila sono stati buttati una marea di soldi pubblici per un’assistenza esagerata (CASE, alberghi) che sono serviti a satollare la pancia degli ignavi a fare incazzare i pochi aquilani che hanno capito che quei fondi invece di accelerare la rinascita, l’hanno fermata per sempre.
Pensate se si fosse investito le stesse cifre e gli stessi sforzi per ristrutturare le case lievemente danneggiate. La città si sarebbe ripolata, si sarebbe molto meno e non avremmo buttato una marea di soldi per le vacanze in albergo di migliaia di persone. Con i soldi avanzati si sarebbe potuto autofinanziare la ricostruzione dando sgravi fiscali. Per le case più danneggiate o distrutte esistono confortevoli moduli provvisori, che molti hanno comprato a proprie spese, che costano meno di un terzo delle CASE della banda bassotti.
Per quanto riguarda il centro storico, il problema non sono i tempi e le macerie. Il problema è che non c’è uno straccio di programmazione e non viene data la possibilità alla gente che ci viveva di tornare a viverci o a ristrutturare, anche se le case non hanno avuto molti danni.
Adesso ci ritroviamo un patrimonio immobiliare inutile e una città fantasma di pensionati, cassintegrati e raccomandati nei posti pubblici.
Comunque L’Aquila era già morta prima del terremoto. Uccisa dagli aquilani di cui sopra.
Bisognerebbe sapere di cosa si parla prima di commentare, ma purtroppo la cialtroneria è la caratteristica principale del popolo italico. Guardate il TG tranquilli italiani, ma non troppo: l’Italia è zona sismica e non vorrei trovarmi a fare il cialtrone anch’io commentando i terremoti altrui….

Mi piace

25 03 2010
ANTONETTE

I SINDACI E LA REGIONE HANNO IL COMPITO DI ORGANIZZARE LA RICOSTRUZIONE DELLE CASE TERREMOTATE. QUESTO E’ QUELLO CHE HO SENTO DA MOLTO TEMPO AI TELEGIORNALI. L’EMERGENZA E’ STATA ECCELLENTEMENTE COPERTA. NON SI PUO’ AVERE TUTTO E SUBITO. PERCHE’ NON FATE VOI CHE SIETE COSI’ BRAVI? SEMPRE COLPA DEL GOVERNO LADRO?

Mi piace

25 03 2010
cettina

Si vergognino tutti quelli che dicono che si deve essere grati al governo!

Il governo ha fatto molto meno del suo dovere.

C’è ancora gente che vive in tenda, inoltre le case costruite sono costate il triplo del prezzo di mercato, sono lontane dai centri abitati e prive di mezzi di comunicazione, di asili, di scuole e negozi.
Finiamola di osannare questo governo di magnaccioni!

L’Aquila andava ricostruita, non abbandonata!

Tranquillo, Federico, la gente per bene è con voi aquilani, si informa e non vi abbandona.

Anche io, pur non essendo del posto, mi colloco tra gli ingrati.

Avete agito benissimo, anzi, siete stati fin troppo pazienti.

Mi piace

25 03 2010
orsetto knut

Antonette, glie lo dico senza tanti giri di parole: non parli di cose che conosce solo tramite l’immagine che di esse trasmette la televisione.
Ergo: non dica cazzate.

Mi piace

25 03 2010
Gabriele Del Borrello

Orsetto knut, non ti preoccupare,ho invitato Antonette e gli altri “con il telecomando in mano”, a casa mia a Pettino…ci chiederanno scusa!

Mi piace

26 03 2010
gabriele uomogatto sbattella

Anche io sono un ingrato … il 28 e il 29 Marzo tutti a votare contro il Duce di Arcore che tanto promette e nulla mantiene !
BERLUSCONI A CASA !!!!!!!!

Mi piace

26 03 2010
Luca Paolo

Ingrato pur io

Mi piace

31 03 2010
The Wolf

Solo una parola…GRAZIE!
GRAZIE ai VERI AQUILANI.
GRAZIE a chi ha perso molto.
GRAZIE a chi non si è piegato.
GRAZIE a chi porta avanti la parola VERITà!

Ognuno di noi nel suo piccolo può farlo, ma uniti diventiamo una squadra!
Non permettiamo che ci prendano anche la nostra dignità.

GRAZIE a stazionemir che è un altro alito di verità, ne abbiamo bisogno tutti noi!

The Wolf
http://thewolfwebsite.altervista.org

Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: